CI VUOLE UN SORRISO! SUSSIDIARIO DELLE DISCIPLINE 3 - MATEMATICA, SCIENZE E TECNOLOGIA

LE PIANTE SI RIPRODUCONO Il fiore è la parte della pianta che permette la riproduzione, cioè la nascita di altre piante della stessa specie.Le parti del fioreLa corolla con i petali colorati ha la funzione di attirare gli insetti e di proteggere gli organi interni.Il calice con i sepali serve a sorreggere la corolla.Gli stami sono piccoli filamenti che hanno la funzione di contenere il polline nella parte alta, chiamata antera.Al centro del fiore si trova il pistillo con l’ovario.All’interno dell’ovario si trovano gli ovuli.L’impollinazione e la fecondazioneGrazie al vento e agli insetti che volano da un fiore all’altro, può accadere che il polline che si trova sugli stami di un fiore si disperda e vada a raggiungere un altro fiore della stessa specie o di specie diverse.Il polline entra nel pistillo, scende lungo il tubicino e raggiunge l’ovario; qui incontra gli ovuli e li trasforma in semi.A questo punto l’ovario comincia a ingrossarsi e il fiore perde i petali, che hanno completato la loro funzione di attirare gli insetti.L’ovario a poco a poco si trasforma in frutto: dai semi del frutto nasceranno nuove piante.



LE PIANTE SI RIPRODUCONO



Il fiore è la parte della pianta che permette la riproduzione, cioè la nascita di altre piante della stessa specie.

Le parti del fiore

La corolla con i petali colorati ha la funzione di attirare gli insetti e di proteggere gli organi interni.
Il calice con i sepali serve a sorreggere la corolla.
Gli stami sono piccoli filamenti che hanno la funzione di contenere il polline nella parte alta, chiamata antera.
Al centro del fiore si trova il pistillo con l’ovario.
All’interno dell’ovario si trovano gli ovuli.

L’impollinazione e la fecondazione

Grazie al vento e agli insetti che volano da un fiore all’altro, può accadere che il polline che si trova sugli stami di un fiore si disperda e vada a raggiungere un altro fiore della stessa specie o di specie diverse.
Il polline entra nel pistillo, scende lungo il tubicino e raggiunge l’ovario; qui incontra gli ovuli e li trasforma in semi.
A questo punto l’ovario comincia a ingrossarsi e il fiore perde i petali, che hanno completato la loro funzione di attirare gli insetti.
L’ovario a poco a poco si trasforma in frutto: dai semi del frutto nasceranno nuove piante.