CI VUOLE UN SORRISO! LETTURE 3

3_042-073 antologico.qxp_Layout 1 01/04/16 17:31 Pagina 71 FAVOLE E il serpente rispose: Allah mi ha dato un grande stomaco, perciò sto aspettando che tu esca per mangiarti. Il topo ci pensò su un attimo e poi disse: Davvero? Se così deve essere, vorrei prima salutare per l ultima volta la mia famiglia. Posso? Il serpente gli accordò il permesso, allora il topo andò in fondo alla tana, scavò in gran fretta una galleria e uscì a qualche metro di distanza. Poi gridò: Ehi, serpente, sei ancora lì che aspetti? Il serpente si guardò attorno e vide la sua preda che se la filava tra le pietre: non sarebbe mai riuscito a raggiungerla. Da dove sbuchi? gridò a sua volta. Non ti ho visto uscire. E il topo, che scappava a tutta velocità, gli rispose da lontano: Allah ti ha dato un grande stomaco, ma si è dimenticato di darti un gran cervello! Mille anni di storie divertenti, a cura di Francesca Lazzarato, Einaudi Ragazzi PER APPROFONDIRE Apri la storia! Qual è, secondo te, la morale nascosta in questa favola? Confronta la tua risposta con quelle dei compagni. LEGGO E SCRIVO Dividi la favola in sequenze, poi scrivi il riassunto sul quaderno. 71
CI VUOLE UN SORRISO! LETTURE 3