CI VUOLE UN SORRISO! LETTURE 3

3_042-073 antologico.qxp_Layout 1 01/04/16 17:31 Pagina 53 LEGGENDE Andò anche dall erba e dagli alberi: perché non avere un bell abito verde chiaro come le foglie della betulla in primavera? Ma anche le più piccole erbe scossero la testa. Proprio in quell istante un fiorellino piccolo la chiamò: Neve, se vuoi dividerò con te il mio colore disse il fiore chinando leggermente la testolina bianca. . . . . . . . . . . . ................................ Così la neve riuscì ad avere un colore. Divenne bianca come il fiorellino, di un bianco abbagliante, e poté finalmente mostrare il suo grande abito candido e ballare sulla terra. Da allora, quando la neve ricopre la terra, tutti gli alberi e i fiori che non hanno voluto dividere con lei il loro colore si nascondono per la vergogna e scompaiono o si spogliano. Solo un piccolo fiore bianco ......... . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . china teneramente la testa sulla sua amica neve, a cui ha dato il suo colore. Lo chiamiamo semplicemente bucaneve. Louis Espinassous, Mille anni di storie all aria aperta, Edizioni EL Apri la storia! Scrivi i nomi dei fiori ricavandoli dal testo. Rispondi. Quali personaggi compaiono in questa leggenda? Perché la neve era rimasta senza un colore? Chi le offrì il suo? Questa leggenda spiega in modo fantastico: l origine degli alberi. com è nato il bucaneve. perché la neve è bianca. 53
CI VUOLE UN SORRISO! LETTURE 3