CI VUOLE UN SORRISO! LETTURE 3

3_164-177 antologico.qxp_Layout 1 01/04/16 18:02 Pagina 167 FILASTROCCHE Chi lascia la via vecchia per la nuova Chi lascia la via vecchia per la nuova sa bene ciò che lascia e non sa ciò che trova soprattutto se è entrato in autostrada senza guardare, dalla parte sbagliata; o se ha comprato un biglietto di treno e si ritrova seduto in aeroplano; o se in mare è salito su un mezzo di fortuna e dopo quattro giorni atterra sulla luna. Fidarsi è bene «Fidarsi è bene, non fidarsi è meglio! pensava un burattino, testa di legno, naso bislungo e sguardo birichino. Poi incontrò lungo il sentiero una volpe e un gatto e scoprì che purtroppo era vero. Stefano e Gualtiero Bordiglioni, Ambasciator non porta pena, Einaudi Ragazzi Apri la poesia LEGGO E CAPISCO Che cos hanno di particolare queste filastrocche? Sono divertenti. L inizio è costituito da un proverbio famoso. Molte filastrocche non hanno un autore conosciuto perché sono state inventate e trasmesse a voce di generazione in generazione: sono dette popolari. Altre, invece, sono state scritte da poeti e hanno scopi precisi: insegnare, divertire, far addormentare o far giocare i bambini (conte, ninne nanne). 167
CI VUOLE UN SORRISO! LETTURE 3