CI VUOLE UN SORRISO! LETTURE 3

3_074-109 antologico.qxp_Layout 1 01/04/16 17:38 Pagina 103 INVERNO SI MESSO A NEVICARE Simone camminava nel bosco con ritmo regolare, nonostante la stanchezza. Era una zona quasi selvaggia, piena di sterpaglie. Gli pareva che il vento fosse un po calato, ma quello che restava gli soffiava in faccia un polverio gelato, che ben presto divenne granuloso e consistente. «Si è messo a nevicare pensò. Respirò profondamente l aria gelata e gli parve che la stanchezza diminuisse. Cominciò a nevicare fitto fitto. I fiocchi che gli sfioravano il viso e si scioglievano sulle guance erano falde che si ingrandivano e si posavano soffici sulla strada e sull erba. Sulla strada c era già un sottile strato bianco e Simone non sentiva quasi più il rimbombo del suo passo pesante. Solo allora Simone cominciò a preoccuparsi, tanto lontano da casa e col freddo che faceva. Carlo Sgorlon, Gli dei torneranno, Mondadori LEGGO E CAPISCO Rispondi alle domande. Quale fu il primo segno della nevicata in arrivo? Quale sensazione provò Simone all arrivo dei primi fiocchi di neve? Che cosa preoccupava Simone? CAPISCO LE PAROLE Unisci ogni parola al suo significato. s t e r pa g l i e strati sottili p o l ve r i o a granellini gr a n u l o so f a l de cespugli spinosi polvere sollevata dal vento 103
CI VUOLE UN SORRISO! LETTURE 3