CI VUOLE UN SORRISO! LETTURE 3

IL LEONE E LA VOLPE Un leone ormai vecchio non era più in grado di procurarsi il cibo da solo. Rifletté a lungo e si convinse che, per sfamarsi, avrebbe dovuto ricorrere all’astuzia e all’inganno.Così mise in atto un trucco geniale.Si nascose dentro una grotta e si finse malato.Molti animali andarono a fargli visita per sollevargli il morale.Entrarono uno alla volta. Man mano che si facevano avanti, il leone però li afferrava e li divorava senza alcuna fatica.Un giorno arrivò una volpe. Si fermò presso la grotta e studiò la situazione: scrutò il terreno, osservò le impronte e senza entrare chiese con gentilezza:- Buongiorno, amico leone. Come stai?- Male, molto male! - rispose quello, gemendo. - Perché non entri? Accomodati, mi farai felice!- Entrerei ben volentieri - osservò la volpe - se non vedessi una gran quantità di impronte di animali che sono entrati e nessuna di quelli che sono usciti!Così gli uomini di buon senso, sensibili agli indizi, prevedono i pericoli e li evitano.Esopo LuogoAnimale con difettoAnimale con pregioMoraleApri la storia!Leggi il testo e suddividilo con una riga rossa in tre parti: l’inizio, lo sviluppo e la conclusione.Poi sottolinea nel testo gli elementi indicati a lato con il colore suggerito. LA FAVOLA IN MAPPALA LEGGENDA ha lo scopo di...• fornire insegnamenti• offrire spunti di riflessione• dare regole di comportamentoè un RACCONTO fantastico con:elementi fondamentaliPersonaggi• animali parlanti con pregi e difetti umaniLuogo• ambiente naturale non precisatoTempo• indefinitostruttura per sequenzeInizio • si presentano gli animali protagonistiSviluppo• si narrano le vicendeConclusione (morale)• ci insegna quali comportamenti seguire e quali evitare

IL LEONE E LA VOLPE

Un leone ormai vecchio non era più in grado di procurarsi il cibo da solo. Rifletté a lungo e si convinse che, per sfamarsi, avrebbe dovuto ricorrere all’astuzia e all’inganno.
Così mise in atto un trucco geniale.
Si nascose dentro una grotta e si finse malato.
Molti animali andarono a fargli visita per sollevargli il morale.
Entrarono uno alla volta. Man mano che si facevano avanti, il leone però li afferrava e li divorava senza alcuna fatica.
Un giorno arrivò una volpe. Si fermò presso la grotta e studiò la situazione: scrutò il terreno, osservò le impronte e senza entrare chiese con gentilezza:
- Buongiorno, amico leone. Come stai?
- Male, molto male! - rispose quello, gemendo. - Perché non entri? Accomodati, mi farai felice!
- Entrerei ben volentieri - osservò la volpe - se non vedessi una gran quantità di impronte di animali che sono entrati e nessuna di quelli che sono usciti!
Così gli uomini di buon senso, sensibili agli indizi, prevedono i pericoli e li evitano.
Esopo


LA FAVOLA IN MAPPA

LA LEGGENDA ha lo scopo di...
• fornire insegnamenti
• offrire spunti di riflessione
• dare regole di comportamento

è un RACCONTO fantastico con:
elementi fondamentali
Personaggi
• animali parlanti con pregi e difetti umani
Luogo
• ambiente naturale non precisato
Tempo
• indefinito

struttura per sequenze
Inizio 
 si presentano gli animali protagonisti
Sviluppo
• si narrano le vicende
Conclusione (morale)
• ci insegna quali comportamenti seguire e quali evitare