CI VUOLE UN SORRISO! LETTURE 3

LA VESTE DA CACCIA La veste da caccia era un indumento particolare, che i cacciatori indossavano per stare al caldo. Era fatta di pelle d’orso e aveva un grosso cappuccio. Quando calava la notte, il cacciatore si tirava il cappuccio sulla testa, si raggomitolava nella pelliccia e dormiva comodamente al calduccio, persino sulla neve.La mamma decise di farne una a Pokonaso. Tirò fuori tutti i pezzetti e i ritagli di pelliccia che aveva.C’erano scampoli di pelliccia d’orso bruno e di ermellino bianco. C’era anche un pezzo di pelliccia di scoiattolo rosso e molte pelli di coniglio; perfino una bella pelle di lepre azzurra di montagna. Ma la più bella di tutte era una pelle di volpe rossa, intera e completa di coda.Quando il lavoro fu terminato, Pokonaso si mise la pelliccia e camminò avanti e indietro per la caverna, pavoneggiandosi.E fu particolarmente soddisfatto quando scoprì che la coda di volpe pendeva dietro, proprio al posto giusto!John Grant, Pokonaso cacciatore, Editrice PiccoliCAPISCO LE PAROLEGli scampoli sono ritagli, avanzi di stoffa o pelle.LEGGO E CAPISCORispondi.- Come utilizzavano la veste da caccia i cacciatori durante la notte?- La mamma di Pokonaso ha confezionato la veste da caccia con la pelliccia di sei animali. Quali?- Quale parte della veste da caccia piaceva di più a Pokonaso?



LA VESTE DA CACCIA



La veste da caccia era un indumento particolare, che i cacciatori indossavano per stare al caldo. Era fatta di pelle d’orso e aveva un grosso cappuccio. Quando calava la notte, il cacciatore si tirava il cappuccio sulla testa, si raggomitolava nella pelliccia e dormiva comodamente al calduccio, persino sulla neve.
La mamma decise di farne una a Pokonaso. Tirò fuori tutti i pezzetti e i ritagli di pelliccia che aveva.
C’erano scampoli di pelliccia d’orso bruno e di ermellino bianco. C’era anche un pezzo di pelliccia di scoiattolo rosso e molte pelli di coniglio; perfino una bella pelle di lepre azzurra di montagna. Ma la più bella di tutte era una pelle di volpe rossa, intera e completa di coda.
Quando il lavoro fu terminato, Pokonaso si mise la pelliccia e camminò avanti e indietro per la caverna, pavoneggiandosi.
E fu particolarmente soddisfatto quando scoprì che la coda di volpe pendeva dietro, proprio al posto giusto!
John Grant, Pokonaso cacciatore, Editrice Piccoli