STORIE DI... TEMPI ANTICHI

Storie di… tempi antichi LA CLESSIDRA La clessidra stava al centro della cattedra e tutti i ragazzi in aula continuavano a guardare incuriositi quello strumento antico per misurare il tempo, il bisnonno degli orologi al quarzo che tenevano ai loro polsi. Quando tutta la sabbia fu passata dal vasetto di sopra a quello di sotto, la maestra fece notare che era trascorsa un’ora. Subito chiamò il ragazzo che sedeva al primo banco e gli disse: - Voltala! Con uno scatto il ragazzo che sedeva al primo banco si alzò e andò a voltare la clessidra, fra l’ammirazione dei suoi compagni, che accennarono anche a un applauso, come se avesse compiuto un’impresa sportiva. La sabbia riprese a cadere dal vasetto di sopra a quello di sotto. Quando si fu vuotato, la maestra fece notare che era trascorsa un’altra ora. Chiamò un altro ragazzo e gli disse: - Voltala! Sauro Marianelli, Animali e parole, Editori Riuniti Apri la storia! Prova a descrivere sul quaderno la clessidra. LE DESCRIZIONI IN MAPPALE DESCRIZIONI hanno lo scopo di...• rappresentare con le parole il mondo reale• spiegare come sono fatte le persone, gli animali, le cose, i luoghi…• leggere e interpretare la realtà attraverso le proprie sensazioni ed emozionipossono avere CONTENUTI reali e fantastici, e...spiegano le:Caratteristiche di• persone• animali• oggetti• ambienti• fenomeni naturali• situazioniutilizzano: Dati sensoriali• visivi• uditivi• olfattivi• gustativi• tattiliSimilitudini• come…• simile a…• sembra…

Storie di… tempi antichi

LA CLESSIDRA

La clessidra stava al centro della cattedra e tutti i ragazzi
in aula continuavano a guardare incuriositi quello
strumento antico per misurare il tempo, il bisnonno
degli orologi al quarzo che tenevano ai loro polsi.
Quando tutta la sabbia fu passata dal vasetto
di sopra a quello di sotto, la maestra
fece notare che era trascorsa
un’ora. Subito chiamò il
ragazzo che sedeva
al primo banco
e gli disse:
- Voltala!

Con uno scatto il ragazzo che sedeva al primo banco si
alzò e andò a voltare la clessidra, fra l’ammirazione
dei suoi compagni, che accennarono anche a un
applauso, come se avesse compiuto un’impresa
sportiva. La sabbia riprese a cadere dal
vasetto di sopra a quello di sotto. Quando
si fu vuotato, la maestra fece notare
che era trascorsa un’altra
ora. Chiamò un
altro ragazzo
e gli disse:
- Voltala!

Sauro Marianelli, Animali e parole, Editori Riuniti

LE DESCRIZIONI IN MAPPA

LE DESCRIZIONI hanno lo scopo di...
• rappresentare con le parole il mondo reale
• spiegare come sono fatte le persone, gli animali, le cose, i luoghi…
• leggere e interpretare la realtà attraverso le proprie sensazioni ed emozioni

possono avere CONTENUTI reali e fantastici, e...
spiegano le:
Caratteristiche di
• persone
• animali
• oggetti
• ambienti
• fenomeni naturali
• situazioni

utilizzano:
 Dati sensoriali
• visivi
• uditivi
• olfattivi
• gustativi
• tattili
Similitudini
• come…
• simile a…
• sembra…