CI VUOLE UN SORRISO! LETTURE 2

Storie per fantasticare ASCOLTARE INSIEME Legge l'insegnante Salve a tutti! Sono un bambino a cui piace tanto disegnare: passo ore e ore tra gatti e dinosauri, nonni, rondini e maestre. Disegno tutto, ma proprio tutto quello che mi passa per la testa.Un giorno mi venne un’idea geniale: disegnare un pozzo profondissimo che attraversava tutta la Terra. Ma quando il mio disegno del pozzo fu finito, ecco che all’improvviso… vi caddi dentro! Proprio così, precipitai in un buco nero e cominciai a sprofondare sempre più, sempre più, stavo per essere catapultato in qualche luogo sperduto e lontano della Terra, chissà dove mi sarei ritrovato!Per fortuna qualcuno venne in mio soccorso! Mia sorella Martina, che ha solo sei anni, disegnò uno scarabocchio intrecciato che assomigliava a una corda infinita e con quella mi tirò su. Che sollievo!Elena Cerri, Arturo nel pozzo, Cartacanta Le storie sono di solito divise in tre parti. Anche la storia che hai ascoltato a pagina 42 è divisa in:INIZIOQuesta parte, insieme al titolo, comincia a farti capire di che cosa parla il racconto e presenta i personaggi.SVILUPPOQui si raccontano le cose che accadono. È la parte più ricca della storia, quella che contiene spiegazioni e descrizioni.CONCLUSIONEÈ piuttosto breve. Spesso contiene la soluzione di un evento accaduto.Completa con le crocette.Dove si trovano queste fasi del racconto?Il salvataggio del bambino.La presentazione del bambino.Il bambino precipita nel pozzo.Il bambino disegna un pozzo.

Storie per fantasticare

ASCOLTARE INSIEME Legge l'insegnante

Salve a tutti! Sono un bambino a cui piace tanto disegnare: passo ore e ore tra gatti e dinosauri, nonni, rondini e maestre. Disegno tutto, ma proprio tutto quello che mi passa per la testa.

Un giorno mi venne un’idea geniale: disegnare un pozzo profondissimo che attraversava tutta la Terra. Ma quando il mio disegno del pozzo fu finito, ecco che all’improvviso… vi caddi dentro! Proprio così, precipitai in un buco nero e cominciai a sprofondare sempre più, sempre più, stavo per essere catapultato in qualche luogo sperduto e lontano della Terra, chissà dove mi sarei ritrovato!

Per fortuna qualcuno venne in mio soccorso! Mia sorella Martina, che ha solo sei anni, disegnò uno scarabocchio intrecciato che assomigliava a una corda infinita e con quella mi tirò su. Che sollievo!
Elena Cerri, Arturo nel pozzo, Cartacanta

Le storie sono di solito divise in tre parti. Anche la storia che hai ascoltato a pagina 42 è divisa in:

INIZIO
Questa parte, insieme al titolo, comincia a farti capire di che cosa parla il racconto e presenta i personaggi.

SVILUPPO
Qui si raccontano le cose che accadono. È la parte più ricca della storia, quella che contiene spiegazioni e descrizioni.

CONCLUSIONE
È piuttosto breve. Spesso contiene la soluzione di un evento accaduto.

Completa con le crocette.
Dove si trovano queste fasi del racconto?
Il salvataggio del bambino.
La presentazione del bambino.
Il bambino precipita nel pozzo.
Il bambino disegna un pozzo.